Casavyc

Parte dell’attrattiva – in realtà fascino – che circonda la nuova frontiera del vino toscano, la Maremma, dipende dal fatto che una volta essa altro non era che ampi spazi segnati da pendii collinari ondulati, frequentati da animali piuttosto che da una popolazione residente, selvaggia, isolata, più un luogo da scoprire che da abitare. Fra i nuovi abitanti, tuttavia, devono essere incluse le molte coppie che arrivarono nell’area determinate a cominciare una nuova vita, senza lo stress e l’agitazione della città, per di più arricchita da spazi aperti, del tutto assenti nel loro precedente quotidiano, nonché da un respiro puro e piacevole. Uno stile e una qualità di vita del tutto differenti, in breve, forse meno ricchi sul piano materiale ma molto più gratificanti in altri termini.
Read more

Rocca delle Macie

Rocca delle Macie ha fatto molta strada da quando, fino anche a non molto tempo fa, era presente sul mercato con grandi volumi riuscendo però a garantire vini toscani piacevoli, anche se non memorabili. Non vi è alcun motivo di essere reticenti nell’affermare che la linea produttiva consisteva, e in parte consiste anche oggi, nella produzione di buoni vini a prezzi convenienti: non tutti, dopo tutto, possono spendere molto per un vino. La prova più convincente del notevole salto di qualità dell'intera produzione, tuttavia, si è fatta avanti negli ultimi dieci anni ed è senza dubbio grazie ad un passaggio importante nella direzione imposto da Sergio Zingarelli, la cui famiglia ha fondato l'azienda nel 1973.
Read more

Roccapesta

Roccapesta è diventata una cantina di riferimento nella denominazione del Morellino di Scansano e, per una felice coincidenza, la tenuta è situata nello stesso comprensorio di Scansano, ad altitudini ideali – dai 180 ai 350 metri sul livello del mare – su pendii rivolti ad est, a sudest e a sud, esposizioni opportunamente calde per una viticoltura di qualità. Il terreno è una mistura di suolo vulcanico (dal vicino Monte Amiata) e sedimentario (dal Mar Tirreno, lontano solo una breve distanza), che offre complessità e, nella sua tessitura rocciosa, garantisce un ottimo drenaggio.Un posto predestinato per vini interessanti e caratterizzati, ma la differenza in qualità, in questo caso, dipende dai proprietari e dalla squadra che hanno messo insieme.
Read more

Vignaioli Morellino di Scansano

La Maremma toscana, una volta poco più che una palude infestata da malaria, è diventata, negli ultimi due decenni, una parte rilevante della viticoltura della regione. Ciò è parzialmente dovuto all’importante successo del vino toscano sui principali mercati nello stesso periodo di tempo. All’incremento della domanda, ebbe inizio una ricerca di nuova terra viticola e furono istituite le denominazioni classiche della Toscana centrale (Chianti Classico, Montepulciano, Montalcino); i posti interessanti per nuovi vigneti erano molto pochi e alquanto distanti fra di loro.
Read more