Pierotta

Gran parte del dibattito sulla Maremma toscana si è focalizzato sui tanti progetti importanti nati e sviluppati in questo territorio caldo e assolato, una volta popolato da butteri e relative mandrie, ora sito di una viticoltura estesa e ambiziosa. Uguale importanza è stata data agli investimenti esterni, la grande quantità di capitale impiegato per creare spesso aziende spettacolari fornite di molti ettari e abbellite da impressionanti cantine progettate da famosi architetti. Vi è un’altra parte del quadro, tuttavia, che merita proprio una certa attenzione. Questa è rappresentata da case di piccola e media grandezza, inizialmente dal carattere semplice ed essenziale ma poi segnate da un significativo percorso di crescita ed espansione, via via che la qualità dell’area e dei relativi vini cominciava ad affermarsi.
Read more