Castello del Terriccio

“Originariamente torre di guardia della Repubblica di Pisa, il castello di Doglia, detto del Terriccio, nel Medioevo faceva parte di un sistema di difesa che aveva il fine di osservare e mettere in allarme il territorio circostante, contro la minaccia dell’arrivo dei pirati saraceni su questa parte della costa toscana. La storia moderna della proprietà inizia nel primo dopoguerra, quando, acquistata dai Conti Serafini Ferri, l’azienda acquisisce una fisionomia molto simile all’attuale. Diffusa su un larghissimo settore della parte meridionale della provincia di Pisa, l’attività prevalente era quella cerealicola: erano più di sessanta le famiglie impegnate nel lavoro della terra negli anni ‘70, e il granoturco era una fonte di reddito primaria.
Read more